Reti e progettazioni socioeducative in Calabria

Domenica 4 e lunedi 5 settembre un seminario di studio e di progettazione partecipata dal basso per costruire percorsi utili a progettare innovative esperienze di comunità educanti in Calabria.

reti e progettazioni socioeducative in CalabriaCooperazioni atte a costruire efficaci comunità educanti, e contrasto alla povertà educativa in Calabria, sono i temi al centro della due giorni seminariale promossa dalla rete Crescere al Sud, che si svolgerà sulla sila piccola a villaggio Mancuso domenica 4 e lunedi 5 settembre. L’evento, immaginato come seminario di studio e di progettazione partecipata dal basso, nasce in stretta sinergia tra il network calabrese delle associazioni aderenti all’alleanza «Crescere al Sud», che vede tra gli enti promotori Civitas Solis, ed una serie di scuole pubbliche calabresi distribuite su tutto il territorio regionale, ed aperte alle alleanze educative utili a contrastare l’insuccesso formativo e la dispersione scolastica.

All’iniziativa, denominata «Reti e progettazioni socio educative in Calabria» sarà presente l’assessore regionale alla Scuola, al welfare e alle politiche giovanili, Federica Roccisano, che ha convintamente sposato l’idea di costruire dal basso percorsi utili a progettare innovative esperienze di comunità educanti in Calabria. Con lei ci sarà anche il neo direttore generale del Dipartimento Sviluppo Economico, lavoro, formazione e politiche sociali, Fortunato Varone, da sempre attento alle sinergie tra il terzo settore e le istituzioni pubbliche. A coordinare i lavori il portavoce nazionale di Crescere al Sud, Francesco Mollace.

In parallelo si svolgeranno i lavori del gruppo giovanile calabrese di Crescere al Sud. Ragazze e ragazzi minorenni che, con il supporto nazionale di Save the Children, stanno sviluppando un autonomo percorso di cittadinanza attiva finalizzata a far sentire la voce dei più giovani nel contesto delle regioni meridionali.

Come Civitas Solis svolgeremo attività volontaria di assistenza tecnica ai workshops facilitando anche i lavori delle dinamiche previste.